giovedì 12 aprile 2012

Dal mio diario -10.2.1984





Cosa rimarrà di noi
se non quattro righe
e quattro note
e il ricordo di qualche
buona azione
 le risate a squarciagola
i pianti per amore
e quelli di disperazione
cosa rimarrà nei nostri cuori
piccoli giocattoli d'infanzia
i giochi spensierati da bambini
delle altalene spinte verso il cielo.
Fermati se stai andando troppo forte
e salva quei valori che il tempo va perdendo
goditi i segreti della terra
conquista la bellezza delle cose
della natura annusa i freschi fiori
degli alberi d'autunno disegnane le foglie
dei fiori in primavera inventane i colori
del mare d'inverno assaggiane gli spruzzi
del sole d'estate riempi la tua vita.

3 commenti:

gattonero ha detto...

Quando riusciremo a godere di tutto ciò, la felicità non sarà più una chimera, sarà dentro di noi come un secondo cuore, ma senza gli affanni di quello fisico, sarà un cuore destinato solo alla serenità.
Quando riusciremo...
Ciao, abbraccio.

rosy ha detto...

E' un sogno il mio..
Fin da piccola avrei voluto un mondo tutto bello e tutti buoni.
Ma poi piano piano ho capito che ero solo e resto solamente una sognatrice.
Il mondo caro gattino non mi ha deluso..perchè mai ho svalutato i miei sogni..sono e resto sempre una sognatrice..questo è il scacco matto alla vita.
ti abbraccio ciao gattone.

Era meglio se continuavamo a gattonare.

ivana ha detto...

Mi piace molto, soprattutto da "fermati se vai troppo forte... Fosse facile farlo capire a tutti che son queste le cose che contano di più... . Un saluto. Ivana