giovedì 26 novembre 2009

Cammino...


####
Viaggio nella vita con
il segno dell'amore
nel cuore
Cammino tra alberi maestosi
cammino nel verde prato
cammino
sul prato della vita.
Cammino...
Ascolto il vento
e la sua forza mi cattura
la testa mi gira
il respiro si ferma
il vento mi schiaccia
e mi porta in alto
sospesa tra il cielo
e la terra volo
poi di colpo
il vento tace
Comincio a scendere
dondolando leggera
come una tenera foglia
dorata in autunno
Se ogni mio istante della vita
avesse la leggerezza
di questo momento
sarebbe bello vivere.
M R

11 commenti:

Angelo azzurro ha detto...

E' così dolce...sembrano versi musicali

Sai scrivere poesie bellissime...ogni tanto mi piacerebbe rubartene qualcuna e pubblicarla nel mio blog, se per te va bene.

rosy ha detto...

Angelo, non credo che le mie siano poesie, ma mi fa piacere che ti piacciono.
Certamente, prendi quella che vuoi
Sono io che ti dico grazie.
Un bacio.

Angelo azzurro ha detto...

Rosy, Non sono un'esperta di scrittura in poesia, ma che le tue siano comunque riflessioni molto delicate che accarezzano l'anima. A me piacciono.
Buona giornata, ciao

rosy ha detto...

Grazie Angelo, in confidenza...anche a me piacciono tanto, le scrivo di getto...questa è stata sempre una mia mania, da piccola facevo gli scarabocchi quando ancora non sapevo scrivere, ma portavo sempre un foglio con una piccola matita nella
in tasca, e fingevo di scrivere.
Ciao.

Gaetano ha detto...

Cara Rosy,
non si può essere leggeri "come una tenera foglia / dorata in autunno". Per degli istanti, come tu declami sospirando, sì. Non resta che attendere un nuovo "autunno". L'"autunno" reca tristezza che è un'emozione che aiuto, si dice, e con essa si associa la malinconia.
La malinconia è il sentimento più profondo e costante della vita intima del Petrarca che l'esprime nei versi "Solo e pensoso i più deserti campi vo misurando a passi tardi e lenti".
A sua volta Victor Hugo dice così: La malinconia è la gioia di sentirsi tristi.
Anche in molte canzoni il tema della malinconia è presente:
Riccardo Fogli: "Ed è malinconia ti segue per la via ti lascia dopo un'ora ma tu sai che torna ancora... ed è quello che ti resta quando il mondo non ti basta".
Carboni:"la malinconia è come le onde del mare, ti fa andare e poi tornare, ti culla dolcemente".

Dal canto mio, riflessivo sull'aspetto della meccanica di ogni cosa e fatto, come sono, mi soffermo sulla dinamica che riguarda il momento della caduta di quella "tenera foglia / dorata in autunno", su cui tu ti soffermi ammirata. E come, chi è in amicizia con le cose del "Tempo" e anche di Lui, arriva il momento del saluto e dico:

QUANDO CE VEDIMMO SETTEMBRE?

Te ne staj’ ienne, ma fra l’ombre
de’ frasche che frusceeno, sento.
Sento a malia de’ ccose d’o viento,
Co viento pure l’aucielli, che sanno,
‘ndalleeno a ccà e a llà co’ affanno.

I napulitan, dinto 'o core, songe nu poco 'e tutte e ccose...

Abbracci, Gaetano

rosy ha detto...

QUANDO CE VEDIMMO SETTEMBRE?

Te ne staj’ ienne, ma fra l’ombre
de’ frasche che frusceeno, sento.
Sento a malia de’ ccose d’o viento,
Co viento pure l’aucielli, che sanno,
‘ndalleeno a ccà e a llà co’ affanno.

I napulitan, dinto 'o core, songe nu poco 'e tutte e ccose...

Caro Gaetano, che delizia, non conoscevo queste belle parole, grazie a te oggi le conosco
un grande grazie
e un abbraccio

Magia da Inês ha detto...

Oi, amiga!
Que belo poema... sensível, doce...
Você é muito, muito talentosa!
Um ótimo fim de semana!
Beijinhos.
Itabira - Brasil

Gaetano ha detto...

Cara Rosy, grazie dei saluti su web 2.0 something else. Li ricambio qui da te con tanta gioia.
Gaetano

azzurra ha detto...

vivere è sempre bello, anche quando non riusciam a stabilire queto special efilo diretto con il tutto...
dolce riposo
azzurra

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

COMPLIMENTI.

*SONO TUTTE BELLE LE VOSTRE POESIE.
*
((((((((((((('*****'___.___'*****)))))))))))))))CIAO