domenica 29 maggio 2011

Dal mio diario.


La notte.

Nel  suo silenzio
ogni pena
dolcemente
si spegne.

Nel buio della notte
milioni di luci
si accendono
e  dietro ad ogni luce
sempre c'è
un pensiero che vola.

Nel silenzio della notte
ogn'anima
si veste di bellezza,
 ogni mente tace
perché in pace.

Ogni  notte
un nuovo giorno 
mi porterà
con lui parlerò
le sue ore conterò.

La notte ritornerà
fiduciosa l'aspetterò
con lei mi confiderò
nella sua fantasia
mi tufferò.

E senza più giochi  d'ombra
nel suo delicato abbraccio
ogni mio sogno
di luce si vestirà.

Dal mio diario.
Maria Rosaria Di Lella. 



4 commenti:

zicin ha detto...

Cara Rosy, questi versi sono stupendi. Hai una scioltezza notevole... conosco queste sensazioni che trasmetti e le ritrovo nelle tue parole.
Complimenti!!!
Felice settimana

Jessica Mastroianni ha detto...

La notte e i suoi pensieri, le sue fantasie, i suoi sogni, la sua magia.
La notte e i ricordi, i rimpianti, le aspettative, le lunghe attese.
La notte e le speranze che rischiano di rimanere nel buio e di non vedere mai la luce del sole.
Complimentoni! ;-)

Aclim ha detto...

a volte la notte è il mio tormento

Poesia de primeira linha

abbraccio

Aclim - criciuma - Brasil

Giancarlo ha detto...

Molto bella!!Un abbraccio...ciao