mercoledì 7 ottobre 2009

Il viaggiatore di una storia infinita


Nel silenzio cammino
lasciando alle mie spalle
ogni pensiero,
ogni condizionamento,
come foglie secche portate dal vento
e quando nuda sarò rimasta
nel mio cammino,
sono solo il silenzio
e tutto scompare.

Danzando uscirò
dai confini dell'individualità
per raggiungere l'estasi!
Camminerò fino a quando
la rabbia e l'orgoglio
andranno via
e la durezza
diventerà dolcezza

Cammino sulle sabbie
e sento il suo calore,
ascolto il canto del mare
che scioglie ogni pensiero
e continuo dolcemente
a camminare

In quest'estasi respiro
la bellezza dell'armonia
e mi sento
il viaggiatore di una
storia infinita.

Di lella Maria Rosaria

7 commenti:

stella ha detto...

Molto bella Rosy,domani te la pubblico.

il monticiano ha detto...

"CAMMINERO' FINO A QUANDO LA RABBIA E L'ORGOGLIO ANDRANNO VIA E LA DUREZZA DIVENTERA'DOLCEZZA".

Non aggiungo parole per timore di allontanare la bella atmosfera che si è venuta a creare leggendo la tua poesia e questi versi in particolare.

Poeslandia ha detto...

"CAMMINERO' FINO A QUANDO LA RABBIA E L'ORGOGLIO ANDRANNO VIA E LA DUREZZA DIVENTERA'DOLCEZZA".
bellissima poesia, ha ragione Aldo :-)
Complimenti, ho riletto questo blog, tante volta, assaporato i pensieri... pensieri bellissime.
BUONA VITA cara amica, Lisa

rosy ha detto...

Per Stella, Aldo, e Lisa.
Un abbraccio dal cuore
Grazie, siete tanto cari.
Un bacione

Annarita ha detto...

Bellissima, rosy. Mi hai fatto venire i brividi. La delicatezza della tua anima non finisce mai di stupirmi.

Ti voglio bene e ti stimo immensamente.

annarita:)

rosy ha detto...

Cara Annarita, la stima è il sentimento più bello, se poi è accoppiato al bene, allora sono proprio fortunata ad avere l'uno è l'altro dalla stessa persona.
da parte mia provo per te gli stessi sentimenti.
Ti abbraccio.

PS La ragazza sulla destra non sono io, ma somiglia a me quando da ragazza osservavo il mondo e m'incantavo a guardarlo...la donna sulla destra sono io che con calma continua a scrutare il mondo oggi ci parlo perchè so che oltre queste meraviglie mi aspetta la mia stella.

Costantino ha detto...

Oltre lo spazio, oltre il tempo, lungo sentieri impervi che si dirigono verso la felicità.